Looking for inspiration: la storia zen dell’uomo, le tigri e la fragola

DATA: 17 Dicembre 2018

“La creatività è 10% ispirazione e 90% sudorazione” diceva Thomas Alva Edison; e qui in AD010 possiamo dire che, per la nostra esperienza, è proprio così. Tanti articoli di questo blog sono frutto di conoscenze maturate con il lavoro quotidiano (in poche parole, con “il sudore”), altri sono la diretta espressione di quel 10% di ispirazione che ci anima, ci guida e ci rende appassionatamente creativi.

Tanto più in un periodo così magico dell’anno come quello natalizio, i nostri spiriti sono particolarmente ispirati.
Un mood che è rappresentato alla perfezione da una certa storia zen che vogliamo condividere con te.

La trovi qui sotto, buona lettura!

 

Un giorno, mentre camminava attraverso la foresta, un uomo incontrò una feroce tigre. Si diede immediatamente alla fuga per salvare la propria vita e la tigre lo inseguì.

 

L’uomo giunse sull’orlo di un dirupo e la tigre lo stava per raggiungere; non avendo scelta, si calò giù per il precipizio tenendosi con entrambe le mani a una pianta di vite. Guardò verso il basso e vide un’altra tigre che, ruggendo, attendeva la sua discesa.

 

Come se non bastasse, arrivarono due grossi topi, uno bianco e uno nero, che incominciarono a rodere il ramo. Ancora poco tempo e il ramo si sarebbe spezzato!

 

Fu allora che l’uomo scorse accanto a sé una bellissima fragola. Era rossa e matura. Tenendosi con una sola mano, con l’altra raccolse la fragola e la mangiò. Com’era dolce.

 

La morale di questa storia? È il nostro augurio per te, per questo Natale e per il 2019 (ma non solo): #livethemoment. Vivi appieno ogni momento perché unico e irripetibile. Per quanto le difficoltà possano sembrare insormontabili, ci sono sempre degli aspetti positivi da cogliere. Guarda bene attorno a te, ci sarà di sicuro una bella fragola da gustare.