I 10 migliori video virali del 2015 (secondo me)

Video Virali

Mara Caumo

DATA: 17 dicembre 2015

Siamo a fine anno e, come ogni fine anno, imperversano le classifiche e le graduatorie.

You Tube ha già pubblicato la sua classifica dedicata ai video più visti in Italia nel 2015 e anche Facebook ha creato una review con i fatti che hanno catalizzato l’attenzione del social network nel corso dell’anno che sta per concludersi.

 

Così ho pensato di creare anch’io il mio personale elenco dei 10 migliori video virali del 2015.

 

  1. 10. Adele con “Hello” al Tonight Show di Jimmy Fallon

Adele con il suo nuovo singolo “Hello” non poteva mancare nella mia personale classifica: il video della nuova canzone “Hello” ha raggiunto un numero imbarazzante di visualizzazioni. Ma è soprattutto la “coda lunga” di tutto quello che ha generato a livello social – meme, parodie, commenti sulla bacheca FB della data italiana di Verona del tour della cantante – che non può essere ignorato. In questo video Adele canta (benissimo) accompagnata dai Roots che utilizzano solo strumenti giocattolo, durante il Tonight Show di Jimmy Fallon, popolare programma TV USA.

 

  1. 9. Il bene che ritorna

 

Preparate i fazzoletti di carta: Care & Share di Singapore tocca i tasti giusti per commuoverci e per spingerci ad essere più ben disposti verso gli altri, soprattutto i più svantaggiati. Care & Share non è nuova a questo tipo di video emozionali, come è possibile vedere dal loro account. Una precisazione: in realtà questo video è del 2014, ma io l’ho visto nel corso di quest’anno e per me rimane quindi legato al 2015.

 

  1. 8. Back to the future, il futuro è qui

 

Il 21 ottobre 2015 abbiamo visto Marty McFly e Doc arrivare nel futuro a bordo della Delorian. Sono atterrati direttamente al Jimy Kimmel Live e, come direbbe Doc, “Grande Giove!”.

 

  1. 7. Always #Unstoppable

 

Noi ragazze possiamo fare ciò che vogliamo. Non lasciamoci limitare da ciò che ci dicono gli altri: messaggio forte e coinvolgente di Always, sempre più impegnata nel creare ADV che puntano sulla parità tra uomo e donna e sulla volontà di infondere sicurezza alle ragazze nel momento delicato della pubertà e dell’adolescenza. In questo senso #Unstoppable è il degno seguito di #LikeAGirl.

 

  1. 6. Bimbo che imita Bruce Lee

 

Quello che riesce a fare il bimbo con il nunchaku è incredibile: mi sono soffermata a guardare questo video più volte. Da praticante di arti marziali posso solo dire: tanto rispetto!

 

 

  1. 5. Spot tedesco Edeka

 

Chi non ha visto il discusso spot della catena della grande distribuzione tedesca Edeka per il Natale? Che vi siate commossi oppure no, che abbiate finto di non sentire il nodo alla gola che vi attanagliava e vi siate atteggiati da cinici e impassibili uomini e donne di mondo, scommetto che la prima cosa a cui avete pensato è: “Ora chiamo i miei per chiedere del menu di Natale, così, tanto per rassicurarli sul fatto che staremo insieme quel giorno.”

 

  1. 4. The Great Escape

 

Il geniale video di promozione turistica per pubblicizzare Vrin, un piccolo paese svizzero con appena 275 abitanti nel cantone dei Grigioni (Graubünden) a 1.500 metri. Una fantastica trovata di marketing turistico che mi ha personalmente molto colpito. E, per inciso, io sarei partita subito.

 

  1. 3. I pantellas: anni 90

 

Trash che più trash non si può: ma io sono una #figliadeglianni90 e questo video ha rispolverato vecchi ricordi e mi ha fatto fare più di una risata.

 

  1. 2. Il bambino che è in te

Sono una mamma, quindi guardando questo video mi sono commossa, lo ammetto. E non scrivo altro.

 

  1. 1. Learn to Fly Cesena

[vc_separator type=”transparent” position=”left” color=”” border_style=”dashed” width=”” thickness=”10″ up=”” down=””]

Il video più popolare in Italia secondo YouTube per numero di commenti, like ricevuti, condivisioni, ricerche effettuate e parodie fatte, oltre ovviamente al numero di visualizzazioni. Sono loro: i 1000 che hanno suonato e cantano “Learn to fly” lo scorso 26 luglio a Cesena e hanno convinto i Foo Fighters ad esibirsi nella loro città.