10 consigli per una campagna pubblicitaria “di valore”: il caso Despar

Francesca Morandi

DATA: 31 luglio 2018

Capita spesso a chi, come noi, fa questo lavoro, di passare davanti ad alcuni manifesti pubblicitari sparsi per la città e accennare un sorriso. In quel sorriso c’è tutta la soddisfazione di chi sa cosa c’è dietro a quella pubblicità, perché quella pubblicità ha contribuito a pensarla e crearla e sa benissimo che in quei 6 metri per 3 di cartellone pubblicitario ci sono spesso mesi e mesi di duro lavoro, di notti a pensare, di cambiamenti di rotta, di illusioni e disillusioni.

Devo essere sincera, questa volta, davanti alla nuova campagna pubblicitaria Despar (Aspiag Service srl), frutto di un lavoro a più mani e più menti con l’azienda e un’altra agenzia, quel sorriso di cui parlavo prima, era più evidente del solito.
Sì, era più grande e più evidente perché quando il risultato è frutto di scelte coraggiose, la soddisfazione è doppia.
E di scelte coraggiose nella campagna “Rispondiamo ai tuoi bisogni” ne sono fatte state parecchie.

• Decidere di non parlare solo di convenienza, concetto ormai troppo abusato nel mondo della grande distribuzione, per mettersi in ascolto e dar voce, al contrario, ai bisogni più profondi dei clienti.
• Mettere davanti a una macchina fotografica i clienti veri e non dei modelli abituati a stare davanti all’obiettivo.
• Scegliere una fashion e style photographer con una vena molto “poetica”, “onirica”, “fiabesca” che con il mondo della grande distribuzione non aveva mai avuto nulla a che fare.
• Uscire con una teaser (pre-campagna mirata a stuzzicare e creare curiosità) declinata in centinaia e centinaia di varianti, a seconda della regione, della provincia e del bisogno del cliente.
• Non far mai comparire prodotti e prezzi, puntando su una campagna fortemente ispirante.

Questa campagna non è stata solo fonte di soddisfazione, ma anche di insegnamento. Infatti ha consolidato in noi alcune convinzioni:

1. Scegli different
“Se non sei disposto a fare nulla di diverso dagli altri, non otterrai mai nulla di diverso da quello che ottengono gli altri”: abbiamo deciso di osare parlando di valori cari al brand Despar.

2. Prefigura obiettivi alti
Andare oltre le nostre capacità prefigurando obiettivi alti, ci consente di trarre il massimo da ogni singola giornata, da ogni singolo gesto. L’insieme di tante giornate al massimo e di tanti gesti oltre il limite ci avvicinano a quegli obiettivi alti che credevamo impossibili.

3. Apprezza il sacrificio
Ne sono ormai convinta, il successo non è mai casuale, ma sequenziale. Il successo passa attraverso la fatica, fatica fisica, fatica mentale. E proprio l’accettazione del sacrificio è un passo importante nel cammino di raggiungimento di traguardi importanti. Accettarlo significa imparare a conviverci, farselo amico, a volte traendo anche beneficio dal compierlo, sapendo che tutto quello che torna in termini di soddisfazione è direttamente proporzionale a questo.

4. Benedici la nausea
È proprio quando si prova la sensazione di nausea che bisogna sorridere. Significa che il traguardo è vicino, che mancano solo pochi minuti di coraggio per svoltare e coglierne i benefici.

5. Lavora in team
Per ogni grande o piccola impresa, serve un team, servono delle persone di fiducia che auspicabilmente condividano la stessa passione, motivazione, vocazione. Persone diverse con idee diverse ma con uno scopo comune.

6. Difendi la bellezza
Se non sai cosa fare, scegli la cosa più bella. Non è una frase fatta, il bello rende belli. Ispira.

7. Stai con le domande
E quando non sai cosa fare, dove andare, quando non c’è risposta alle domande, esiste solo una strada: stare con le domande. Prima o poi la risposta arriva. Inutile forzarla, significa che non è ancora pronta.

8. Resta in ascolto
Stare in ascolto di sé e degli altri. Stare con chi ci fa “allergia” è la nostra palestra più grande che ci permette di spostare più in là le nostre paure e i nostri limiti.

9. Cura i dettagli
Curali sempre. I dettagli fanno la differenza e la differenza la fa sempre chi li nota i dettagli.

10. Non dimenticarti di sorridere
E quando finalmente sei riuscito nella tua piccola impresa, sorridi e conceditelo un “bravo”. È appagante e ti dà la giusta carica per dare vita a nuovi progetti.

Questa campagna segna per noi un grande cambiamento nel modo di comunicare. È una campagna che si tiene alla larga dal “manipolare” con offerte, ma che al contrario desidera essere utile e ispirare, desidera indirizzare, orientare e offrire un’esperienza (sensoriale, emotiva e intellettuale) di ciò che abbiamo da offrire.
Aspettavo con ansia il momento in cui prodotto e prezzo avrebbero lasciato la scena al racconto di storie, di bisogni, di contenuti, di valori in cui il cliente potesse riconoscersi e sentire che l’obiettivo delle “aziende del futuro” non è più solo quello di vendere, ma anche di contribuire a evolvere un sistema di cui siamo parte.

Bello poter lavorare così ❤

Per scoprire la campagna:
www.despar.it/bisogni

Per vedere il backstage:
https://www.youtube.com/watch?v=XWgA0Fb7z24&feature=youtu.be

Per leggere l’articolo dedicato alla campagna da parte del Daily Media (pag. 10):
http://static.dailymedia.it/static/dailymedia/DM-136-lun-23-07.pdf